CONOSCERE GLI OLI ESSENZIALI – IL LIMONE

limone

Principali componenti: limonene, terpinene, mircene, citrale, linalolo, citronellale, geraniolo.
Azioni: cicatrizzante, antibatterico, digestivo, febbrifugo, vermifugo, stimolatore della produzione di globuli bianchi, antiartritico.
Dose indicativa: Uso interno: 1-2 gocce in tisana o su una zolletta di zucchero per digerire; 2-3 gocce al giorno diluito in una bevanda per gli altri usi.

Il limone è un olio yang, solare e ricco di vitalità.
La sua azione principale è quella digestiva, molto efficace nelle indigestioni, nelle digestioni lente e laboriose. Deve però rimanere un rimedio estemporaneo e occasionale, essendo l’azione dell’olio essenziale molto intensa. È tradizionalmente utilizzato per stimolare le difese dell’organismo perché favorisce la produzione dei globuli bianchi ed è anche un valente febbrifugo. Per uso esterno è un ottimo cicatrizzante, la sua azione sulle ferite è completa perché ha anche una efficace azione antibatterica. Viene utilizzato come antiemorragico nelle epistassi: si prepara una soluzione di 3-4 gocce di olio essenziale disperse in acqua, si prepara un tampone di garza sterile o di ovatta imbibito nella soluzione e lo si inserisce nella narice sanguinante. Applicato sulle articolazioni, veicolato in una crema, e preso contemporaneamente per bocca è un buon antiartritico.
Disperso in acqua e usato nei classici gargarismi combatte il mal di gola e i cali della voce. La sua azione sgrassante, molto utilizzata nei detersivi, si esplica anche a livello organico: è indicato per riequilibrare le pelli grasse e per abbassare i livelli di trigliceridi nel sangue. L’olio essenziale di limone, massaggiato sul plesso solare, irradia la sua energia yang in tutto l’organismo.

olio-essenziale-limone-10-ml-