Sole ed abbronzatura

Sole, mare, relax. È arrivata la stagione estiva e, con essa, la voglia di lasciarci baciare dai raggi solari e migliorare l’abbronzatura dopo i mesi invernali. Attenzione però ad aver cura del benessere della nostra pelle: senza le giuste protezioni il sole rischia di danneggiare la cute, favorendo lo sviluppo dei radicali liberi e di altre sostanze ossidanti. Per prendere solo il buono del sole è opportuno applicare sempre un filtro in grado di bloccare le radiazioni UVA, UVB e quelle infrarosse, che giungono fino in profondità nel derma. Quando ci si espone al sole in modo eccessivo e senza proteggersi adeguatamente si apre infatti la porta a eritemi, secchezza, rughe e, nel lungo periodo, persino a macchie e tumori della pelle. Da solo il nostro corpo non è in grado di difendersi completamente dai raggi UV, perciò è necessario potenziare i sistemi antiossidanti naturali con trattamenti specifici prima, durante e dopo l’esposizione al sole. Via libera, dunque, a creme, spray, lozioni e gel contenenti sostanze in grado di filtrare le radiazioni solari. Come noto, questi prodotti sono classificati in base al fattore di protezione solare (Spf, acronimo di Sun protection factor), da scegliere in base al proprio fototipo, prediligendo in ogni caso un Spf 30 o 50.

I nostri consigli
• Evitare di esporsi nelle ore più calde della giornata, dalle 11 alle 15
• Usare un filtro solare adeguato al proprio fototipo
• Rinnovare l’applicazione della protezione ogni due ore e dopo il bagno, anche in caso di prodotto “water resistant”
• Indossare ulteriori protezioni (maglietta, cappello, occhiali da sole con lenti adeguate), soprattutto se pelle e occhi sono chiari
• Bere tanta acqua, per mantenere il corpo idratato
• Evitare di esporre i neonati alla luce diretta del sole
• Prestare attenzione al sole in montagna: con l’altitudine l’intensità dei raggi UV aumenta
• Non sottovalutare la luce riflessa dal mare o dalla neve, potenzialmente dannosa quanto la luce diretta
• Applicare una crema idratante e lenitiva la sera dopo una giornata al sole
• Evitare l’esposizione ai raggi UV artificiali delle lampade abbronzanti